Storia

Poco più di 40 anni fa, sulla sponda meridionale del Podčetrtek, in una posizione idilliaca vicino al boschetto e al ruscello, ai piedi della collina del castello, si è formata una tenuta che, nel corso dei decenni e con un grande amore verso le ortensie, si è trasformata in un giardino paradisiaco, così come lo chiamano i passanti.
 
Fu nel 1970 che Franc Jazbinšek con la moglie Marija e i tre figli decise di insediarsi sul versante meridionale del paesino di Podčetrtek. In questo luogo incantevole, presso un bosco e un ruscello, di fronte all’imponente castello locale voleva trascorrere tranquillamente l’autunno della sua vita.
 
Una volta sistemato il terreno, gli uccelli si trasferirono altrove, lasciando la casa a nonno Franc e nonna Marija, che vivevano in simbiosi con la natura e i dintorni. Franc ingannava il tempo pescando nel vicino fiume Sotla, passeggiando e raccogliendo funghi nei boschi nonché in compagnia dei compaesani che sono famosi per la loro sincerità e gentilezza. La nonna Marija si prendeva cura del giardino e accudiva con grande amore i fiori: le rose, gli oleandri – che ammirava sempre sulla costa adriatica – e le sfarzose ortensie di tutti i colori, che fiorivano nel suo giardini.
 
Gli uccelli, che nel frattempo si insediarono altrove, iniziarono a ritornare per trascorrere qui le vacanze, anno dopo anno, osservando la natura e ammirando la suggestiva bellezza del giardino e dei dintorni.
 
Pian piano nonna Marija prese le redini nelle sue mani, gestendo e curando il terreno, abbellito – oltre che dai fiori – da un tenace ciliegio e da altri alberi di frutta. Passo dopo passo e con tutto il suo amore per i fiori, specialmente le variopinte ortensie, lo andava trasformando in un giardino incantato, come lo denominarono gli abituali passanti.
 
Oggi, quando ormai sono rimasti solo belli e indelebili ricordi e un delizioso giardino incantato, alcuni uccelli hanno definitivamente deciso di ritornare e di condividere la loro storia con voi, sottraendola all’oblio.
 
La tranquillità, la freschezza del bosco, lo scroscio del ruscello e la spettacolare vista sul paesino e sul vicino castello, che quattro decenni fa tanto impressionarono il nonno Franc, nonché la magia delle ortensie, coltivate con amore dalla nonna Marija, sono gli elementi che insieme all’eternità – sì, anche così si potrebbe denominare il soggiorno sostenibile – proponiamo a chiunque voglia abbandonarsi alle bellezze di Ortenia e riposarsi usufruendo della ricca offerta e delle bellezze naturali di questi luoghi.
 

Galleria